domenica 4 dicembre 2016

GAETANO MURA SU ITALIA - Diario di bordo 1 dicembre 2016 - Dal paese dell'ombra


Piccole novità dalla stazione Italia, ieri il passaggio del meridiano di Greenwich ci ha riportato alla longitudine italiana est, oggi il cambio del mese. Dicembre non è mai un mese qualsiasi e il solo nome mi ha ispirato, oggi per pranzo, un bel risotto con funghi porcini e parmigiano. Una vera delizia (grazie Giovanna Ghiani, la nutrizionista ndr). Mancava un sorso di vino per completare l'atmosfera, ma per averne una nuova bottiglia da sorseggiare di tanto in tanto nei buoni momenti, bisogna attendere la prossima occasione importante che ormai è davvero vicina alla nostra prua: il passaggio del Capo di Buona Speranza

RORC Transatlantic Race: Soldini su Maserati Multi70 a 142 miglia da Grenada


Con il suo arrivo a Grenada la notte scorsa alle 01.49 GMT (21.49 ora locale, 02.49 in Italia), Phaedo3 ha conquistato la vittoria nella categoria multiscafi (Mocra) della RORC Transatlantic Race 2016 chiudendo la regata con un tempo di 6 giorni, 13 ore, 39 minuti e 55 secondi.   l Team di MaseratiMulti70, che naviga tra i 20 e i 25 nodi di velocità verso il traguardo, è atteso oggi in tarda serata (ora italiana) a Port Louis Marina a Grenada; al rilevamento delle 12:00 GMT è a 142 miglia dal waypoint finale.

Il Portodimare chiude una stagione 2016 da incorniciare


PADOVA, 3 dicembre 2016 - Con la tradizionale cena degli auguri che si è svolta venerdì scorso a Padova si chiude la stagione 2016 de Il Portodimare, il sodalizio velico padovano presieduto da Gianfranco Frizzarin. L'evento pre-natalizio si è trasformato in una occasione importante per festeggiare sia i 40 anni dalla fondazione del circolo - avvenuta nel 1975 - sia gli importanti risultati ottenuti dai propri atleti nel corso dei più importanti eventi velici internazionali. 

The Melges 40 Is Here



(03 December / Zenda, WI) - The Melges 40™ is the largest, fastest and only canting keel sailboat ever offered by Melges Performance Sailboats (MPS), designed by Botin Partners Naval Architecture and built by Premier Composite Technologies (PCT). With great confidence, it confirms the continued success of a wide and diversified family of sailboat products.

Vendée Globe - Duelling To Down Under - Le Cléac’h restores lead



In the last edition of the Vendée Globe, through the European winter of 2012-13, the head to head match race around the world was between François Gabart and Armel Le Cléac’h. Four years ago the South Indian Ocean saw the top duo stretch away from their pursuers. In 2012 Gabart took the lead on December 6th, a resurgent Bernard Stamm led the next day, Le Cléac’h led on the 10th before Gabart was back in front. For a short time Le Cléac’h on the 10th and on 11th, but it was race winner Gabart who was first to Leeuwin.

sabato 3 dicembre 2016

RORC Transatlantic Race: Soldini su Maserati Multi70 a 660 miglia dal traguardo


Settimo giorno di regata per Maserati Multi70, atteso tra domani sera e domenica mattina a Port Louis Marina a Grenada, traguardo della RORC Transatlantic Race, dove shore team e organizzatori stanno preparando una calorosa accoglienza agli equipaggi dei due trimarani, provati dalle tante ore passate in oceano a grandi velocità.

VELA ALL'ELBA: VITTORIA DI FINE STAGIONE PER LA SQUADRA CV MARCIANA MARINA


Marciana Marina, 2 dicembre 2016 – La stagione della squadra agonistica del Circolo della Vela Marciana Marina della classe L’Equipe si è conclusa in Liguria con nuovi risultati di grande rilievo.   Organizzata dal Circolo Nautico Andora la Regata del Tangone ha visto primeggiare i giovani velisti marinesi sia nella categoria Evo con la vittoria dell’equipaggio formato da Antonio Salvatorelli e Dennis Peria che nella categoria Under 12 con il secondo posto dell’equipaggio rosa composto da Alice Palmieri ed Eva Paolini e il terzo di Giulia Costanzo (quest’ultima portacolori del Club del Mare) e Federico Arnaldi.

Medici Senza Frontiere - L’anno più letale, i trafficanti più spietati, le politiche più inutili



Ecco il bilancio di MSF da 8 mesi di ricerca e soccorso in mare:

1. Il 2016 è già l’anno più letale di sempre e non è ancora finito.
Dal 1 gennaio a oggi almeno 4.690 uomini, donne e bambini sono morti cercando di attraversare il Mediterraneo, circa 1.000 in più rispetto a tutto il 2015. Questo numero non si deve a un aumento significativo degli arrivi ma solo a un’aumentata mortalità. Nel 2016, circa 1 persona su 41 è morta nella traversata. Nonostante i numeri scioccanti e l’enorme perdita di vite umane, la risposta dell’Europa è ancora quella della guerra ai trafficanti, focalizzata su misure deterrenti e sull’esternalizzazione delle frontiere più che sulla necessità di salvare vite e garantire passaggi sicuri in Europa. Con l’unico effetto di spingere i trafficanti a operare in modo ancora più pericoloso per evitare i controlli alle frontiere, a costo di ulteriori morti in mare.

Vendée Globe - Thomson has a lead of 18 miles in a fleet stretching out 5000 miles


The leaders in the 8th Vendée Globe are gybing along the edge of the Antarctic Exclusion Zone. Although they have only sailed 330 miles in 24h at an average speed of 13.9 knots for Alex Thomson and 13.4 knots for Armel Le Cléac’h, this has been one of the rare days when their foilers have not clocked up amazing distances. The skipper of Hugo Boss has already sailed 10,700 miles since leaving Les Sables at an average speed of 17.3 knots.

venerdì 2 dicembre 2016

GAETANO MURA SU ITALIA: Diario di bordo 28 novembre


Rumoroso silenzio tutt’intorno a noi, a volte anche il pensiero sembra echeggiare, oppure non ce ne accorgiamo più, ma è a voce alta il nostro dialogare.   Le notti sono brevi, le giornate senza tempo. Apro gli occhi dalla cuccia calda e confortevole con l’animo sereno come fossi a casa e con questa idea rimango per un attimo, prima di rammentare che ci troviamo a 36 gradi di latitudine sud, alle porte dell’ Oceano Indiano aprendo un varco in velocità nel buio nero della notte australe.